Partner

AIL – Associazione Italiana contro Leucemie-linfomi e mieloma

L’AIL, costituita a Roma l’8/04/1969 e riconosciuta con Decreto del Presidente della Repubblica n. 481 del 19/09/1975 opera sul territorio nazionale grazie all’attività di 81 Sezioni provinciali che collaborano in stretto rapporto con i Centri di Ematologia.
Il ruolo fondamentale dell’AIL è l’attività svolta in collaborazione con le strutture pubbliche, sia universitarie che ospedaliere, a favore dei malati. L’organizzazione si basa sull’autonomia delle singole sedi provinciali e sul principio che i fondi siano spesi, nel più limpido dei modi, là dove sono raccolti e per gli obiettivi che di volta in volta vengono proposti: ricerca scientifica, assistenza sanitaria, formazione del personale.

L’AIL infatti:

  • finanzia la ricerca sulle leucemie, i linfomi, il mieloma e le altre malattie del sangue;
  • finanzia il GIMEMA (Gruppo Italiano Malattie EMatologiche dell’Adulto), un gruppo cooperativo no-profit composto da oltre 150 Centri di Ematologia presenti su tutto il territorio nazionale, che opera con l’obiettivo di identificare e divulgare i migliori standard diagnostici e terapeutici;
  • organizza, presso molti Centri di Ematologia, il Servizio di Assistenza Domiciliare che consente di evitare il ricovero in ospedale a tutti i pazienti che possono essere curati presso la propria abitazione. Attualmente sono 42 i servizi attivi per adulti e bambini con 2.500 pazienti seguiti a domicilio ogni anno;
  • collabora al sostentamento e al funzionamento dei Centri di Ematologia e di Trapianto di cellule staminali e alla realizzazione e ristrutturazione di Laboratori di ricerca e di Unità assistenziali attraverso l’acquisto di apparecchiature ad alta tecnologia e di farmaci non disponibili;
  • realizza “Case Alloggio” (Case AIL), situate nei pressi dei Centri ematologici italiani, per permettere ai pazienti che vivono lontano di affrontare i lunghi periodi di cura assistiti dai familiari. Attualmente, grazie all’impegno dell’AIL, sono 35 le province italiane che ospitano questo servizio con 4.300 ospiti ogni anno tra pazienti e familiari;
  • finanzia servizi Socio-Assistenziali con oltre 2.900 famiglie supportate ogni anno.
  • promuove la formazione e l’aggiornamento professionale di medici, biologi, infermieri e tecnici di laboratorio.

visita il sito web

AIPaSiM – Associazione Italiana Pazienti con Sindrome Mielodisplastica

L’Associazione Italiana Pazienti con Sindrome Mielodisplastica nasce, virtualmente a Milano nel maggio del 2016 e successivamente nella forma giuridica di ONLUS nel marzo del 2017, per iniziativa spontanea di un gruppo di pazienti e di loro familiari, con il supporto di Enrica Morra, coordinatrice della Rete Ematologica Lombarda e di Matteo Della Porta, responsabile della sezione Leucemie dell’Unità Operativa Ematologia dell’Humanitas Cancer Center. Presidente e fondatore dell’Associazione è l’avvocato Paolo Pasini.

Obiettivo primario dell’Associazione è fornire ai pazienti e ai familiari:

  • informazioni sui problemi legati a questa patologia e su come affrontarli;
  • informazioni sulle nuove opportunità di diagnosi e di trattamento e sulle nuove frontiere della ricerca scientifica;
  • scambio di esperienze tra gli associati e per dare sostegno organizzativo ai malati;
  • aggiornamenti sui migliori Centri specialistici che si dedicano alla cura delle mielodisplasie;
  • disponibilità e gestione di un sito internet dedicato espressamente alle informazioni sulle mielodisplasie e sulla vita associativa;
  • contributo a definire con i professionisti del settore e le amministrazioni locali e nazionali politiche sanitarie di tutela dei pazienti.

visita il sito web

Salute Donna onlus

Salute Donna è un’Associazione di volontariato nata nel 1994 all’interno della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano (Via Venezian) attuale sede legale, per volontà della fondatrice e presidente Annamaria Mancuso in seguito a un’esperienza diretta con la malattia. L’attività dell’Associazione è collegata alle patologie oncologiche, con particolare attenzione ai tumori femminili, e a tutte le altre malattie correlate che coinvolgono l’intera popolazione sui temi della prevenzione e dell’informazione, tutto ciò in linea con il Codice Europeo Contro il Cancro. Le attività sono svolte principalmente dai volontari, il cui numero è aumentato nel tempo arrivando oggi ad oltre 340 unità. Per diventare volontario bisogna partecipare al corso di formazione primario che si tiene 2 volte l’anno sotto la guida di una esperta psicologa di Salute Donna e dei volontari dedicati alla formazione.
L’Associazione mette in campo numerose risorse umane e professionali sia nella collaborazione con le Istituzioni che nell’aiuto diretto alla persona. È impegnata non solo nel sostegno diretto alle pazienti, ma anche nella formazione di specialisti, nella divulgazione scientifica (attraverso campagne, eventi e corsi), nel monitoraggio della qualità delle prestazioni offerte dalle strutture sanitarie e nel lobbying a tutti i livelli istituzionali al fine di portare sui tavoli decisionali la voce dei pazienti oncologici e i loro bisogni.
 Salute Donna è presente in Lombardia, Piemonte, Lazio, Abruzzo, Campania, Calabria, Sicilia, Sardegna e Toscana.

visita il sito web

SIPO – Società Italiana di Psico-Oncologia

SIPO – Società Italiana di Psico-Oncologia è un’Associazione Scientifica, apartitica e senza fini di lucro, fondata nel 1985, che sorge come Associazione integrante le figure professionali (psicologi, oncologi, psichiatri e altri operatori sanitari) che lavorano nell’ambito dell’oncologia e dell’assistenza alle persone malate di cancro e alle loro famiglie.

L’obiettivo principale della SIPO è di promuovere la conoscenza, il progresso e la diffusione della Psico-Oncologia in campo clinico, formativo, sociale e di ricerca.

visita il sito web

Trust Paola Gonzato-Rete Sarcoma.Onlus

Il Trust Paola Gonzato-Rete Sarcoma.Onlus è la nuova denominazione assunta dall’Associazione Paola per i tumori muscolo-scheletrici.Onlus (www.associazionepaola.it), fondata da Ornella Gonzato nel 2008 a Udine. La trasformazione giuridica ha mantenuto invariato lo scopo che rimane quello altruistico di un’organizzazione non lucrativa di utilità sociale attraverso l’istituzione di un trust di scopo e pubblico interesse a esclusivo beneficio della comunità dei sarcomi, famiglia di tumori rari e ultra-rari.
Tra le finalità principali vi sono le seguenti:

  • svolgere azione di “advocacy” intervenendo nelle aree di criticità dell’assistenza, della ricerca, dell’accesso ai farmaci e nuove tecnologie, dell’informazione al fine di migliorare i trattamenti per questi pazienti e garantirne il rispetto dei diritti;
  • sviluppare e diffondere informazioni sui sarcomi, a diversi livelli di approfondimento, rivolte sia ai pazienti che agli operatori non-specialisti;
  • sensibilizzare l’opinione pubblica e le Istituzioni;
  • favorire e supportare le attività di formazione ed educazione degli operatori sanitari atte a sviluppare conoscenze sulla complessità e rarità dei sarcomi, per ridurre fin dall’inizio, il più possibile, errori diagnostico-terapeutici;
  • collaborare all’implementazione delle reti-network sarcomi, a livello nazionale ed europeo;
  • supportare e partecipare direttamente allo sviluppo della ricerca, sia di base che traslazione e clinica, nonché sociale-economica.

visita il sito web

WALCE Onlus

L’Associazione WALCE Onlus – Women Against Lung Cancer in Europe – nasce a Torino nel 2006 con l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione femminile nei confronti dell’aumento di incidenza e mortalità dei tumori del polmone, anche tra le donne. Una delle mission di WALCE è quella di fornire a pazienti, familiari e cittadini la migliore informazione possibile su questa malattia attraverso diversi strumenti di comunicazione: il sito web (www.womenagainstlungcancer.eu), il materiale informativo e le campagne di sensibilizzazione. WALCE è impegnata a sostenere ed aiutare tutti i pazienti affetti da questa patologia e i loro familiari con programmi di prevenzione primaria e supporto, che vengono realizzati con una serie di iniziative quali campagne educazionali, corsi, mostre fotografiche e molto altro.

visita il sito web

Fondazione AIOM

Fondazione AIOM lavora in parallelo con AIOM nella lotta contro i tumori. Vuole
promuovere tutti quei temi che portano un beneficio alla persona colpita da tumore
e offrono un supporto ai loro familiari.
Alcuni dei suoi principali obiettivi sono:

  • favorire la cultura dell’assistenza oncologica;
  • favorire la sensibilizzazione e la formazione del personale sanitario verso i bisogni del paziente oncologico e i loro familiari;
  • promuovere l’accesso uniforme su tutto il territorio nazionale alle cure oncologiche;
  • sostenere campagne di educazione sanitaria per accrescere l’informazione della popolazione a rischio sui corretti stili di vita e le giuste norme comportamentali per prevenire le neoplasie;
  • sostenere campagne di educazione sanitaria per aumentare l’adesione agli screening;
  • promuovere incontri, convegni, corsi per affrontare argomenti di interesse per i pazienti oncologici e i loro familiari;
  • stilare Linee Guida per i pazienti sulle varie neoplasie;
  • promuovere, favorire e sostenere la ricerca clinica indipendente nell’ambito della prevenzione, diagnosi e cura di tutte le malattie di interesse oncologico.

visita il sito web